martedì 24 aprile 2012

cavatelli con cime di rapa

  
 

Oggi sono arrivate le verdure dal Casentino ed Enrica, che le ha comprate insieme a me, mi ha chiesto come si facevano le orecchiette alle cime di rapa. Ancora non sapevo cosa avrei fatto da cena, ma con quelle bellissime cime di rapa che erano arrivate e la ricetta che avevo spiegato ad Enrica la scelta è stata facile. Non avendo le orecchiette già pronte ho deciso di fare due manciate di cavatelli con semola e farina integrale e li ho cotti insieme alle meravigliose rape

Ingredienti senza dosi precise:

Per i cavatelli la proporzione della farina e della semola è 50% l'una e 50 % l'altra 
acqua per ottenere un impasto compatto ma non duro


Per il condimento per due persone e pochi cavatelli io ho messo:
un mazzetto di cime di rapa
 4 o 5 cucchiai d'olio
un grosso spicchio d'aglio
4 acciughe sott'olio
un pizzico di peperoncino

Per i cavatelli impastare le due farine formare dei filoncini di pasta grossi come un dito, tagliarli a pezzettini piccoli e strisciarli su un tagliere di legno con il pollice per ottenere una specie di conchiglietta che poi raccoglierà il sugo. Lasciarli su un tagliere leggermente infarinato. Per la salsa fate soffriggere l'olio con l'aglio preferibilmente spremuto con lo spremiaglio o tritato molto finemente non fatelo colorire, aggiungetevi le acciughe che col calore si scioglieranno e ritirate dal fuoco
Mettete a bollire l'acqua in una pentola capiente , salatela e quando bolle aggiungetevi le rape tagliate grossolanamente a segmenti. Fatele cuocere per 3 o 5 minuti a seconda della loro tenerezza quindi versatevi la pasta  e fatela cuocere. Quando è cotta scolate il tutto molto bene in modo che non rimanga acquosa  e conditela con il sughetto . Se volete una spolverata di parmigiano o di pecorino ci sta benissimo 
Questa ricetta non ha dosi precise perchè è buona in tutti i modi più verdure, meno verdure, con le orecchiette, con i cavatelli, più o meno piccante e così via .


9 commenti:

Stefania ha detto...

Un bel classico pieno di gusto

Lo ha detto...

che brava...hai fatto i cavatelli a mano...vorrei provarci anche io e sperimentare....se arriveranno anche qui le cime di rapa sarà un buon motivo per farlo! grazie per la tua visita e complimenti per il blog :)

enrica del monte ha detto...

carissima Angela, ho seguito alla lettera la tua ricetta e le orecchiette sono venute squisite! Sto sperimentando una serie di ricette a base di verdure, se qualcuna avra' particolare successo la diffondero'. A presto

sandra ha detto...

Che bel blog! Complimenti , hai delle ricette intriganti e un modo di scrivere e di presentarle davvero particolare! Tornerò volentieri a trovarti, ciao! Sandra

angela ha detto...

Brava Enrica se fai qualche ricetta che ti piace prova afotografarla e la mettiamo sul blog
ciao da Angela

angela ha detto...

Grazie Sandra, sono subito venuta a curiosare nel tuo blog e quando ho visto la treccia al cacao mi sono subito iscritta fra i tuoi followers, bravissima
un saluto e a presto
Angela

angela ha detto...

Ciao Lo sono felice che tu mi sia venuta a trovare . I cavatelli sono facilissimi da fare il trucco è farli per poche persone massimo 4.
Voglio farti i complimenti per il tuo blog , scrivi benissimo mi piace la tua filosofia
spero di sentirti di nuovo
ciao da Angela

sandra ha detto...

Belli, belli proprio belli i cavatelli e con le cime di rapa: uno dei miei piatti preferiti!
Angela, sei andata alla mostra dei fiori in via Bolognese? Facci un salto. fra l'orto botanico che è bellissimo come sempre e tutti quei fiori e colori: mi si sono riempiti gli occhi ieri!!!! Ciao cara!!!

angela ha detto...

Mamma mia Sandra, sono incasinatissima in questi giorni, ma vedrò di farcela ad andare perchè mi piace troppo
un bacione